S't vù vivar in aligrì guêrdat'd davanti e no di drì - Se vuoi vivere con serenità guarda avanti e non dietro...

Cyber Security-Sicurezza Digitale

Siete in:Cyber Security-Sicurezza Digitale

Nuovo malware attacca Italia, ruba password banca e mail.

TAGS HOME BANKING, POSTA ELETTRONICA, CYBSEC ENTERPRISE, COMPUTER

tasto rosso di computer con scritta malware in bianco

L'Italia sotto attacco di nuova variante di un virus malevolo, un malware che si chiama Ursnif, capace di rubare password usate per l'home banking, gli acquisti online e la posta elettronica. E' stata individuata dai ricercatori di CSE, CybSec Enterprise, e funziona in questo modo: le vittime ricevono un'email con allegato un documento Word che richiede l'abilitazione di una serie di comandi che permettono la visualizzazione dello stesso. L'email contiene anche una discussione pre-esistente tra mittente e destinatario. Per la società di sicurezza, il virus malevolo si sta diffondendo in queste ore facendo ingenti danni a consumatori, giornalisti, impiegati d'azienda. Il malware è programmato per sopravvivere e restare attivo anche al riavvio del computer, in questo modo il programma garantisce a se stesso la propria esecuzione ogni volta che il pc viene acceso.

L'articolo continua nel link in basso...

ANSA.IT - VAI AL SITO

Falsi profili social, come riconoscerli su Facebook e Instagram

TAGS MADE IN ITALY, FOLLOWERS, BOT, HASHTAG, PROFILO FANTASMA

scritta bianca fake profile su sfondo avion

Nel primo trimestre del 2018, come sottolineato dal primo Rapporto sull’applicazione degli Standard della Comunità, Facebook ha rimosso 583 milioni di profili falsi presenti sul social network – un numero relativamente enorme, se si considera che le cosiddette fake identities costituiscono tra il 3 e il 4% degli utenti attivi mensilmente sulla piattaforma. Per quanto riguarda Instagram, nel lontano 2015 è stato stimato da una ricerca Made in Italy condotta da Andrea Stroppa, che circa 25 milioni di utenti su 300 milioni non corrispondevano a un essere umano in carne e ossa, ma a dei veri e propri bot che venivano (leggasi: vengono) utilizzati per essere poi acquistati in blocco da utenti reali (persone fisiche o aziende) per aumentare il numero dei propri followers e like.

L'articolo continua nel link in basso...

AGENDA DIGITALE.EU - VAI AL SITO

Cyber Security e Information Security: sono la stessa cosa?

TAGS CYBERPACE, SICUREZZA IT, GDPR, POLITICHE DI SICUREZZA

due taniche disegnate per rappresentare il flusso di mercato

Prima di guardare da vicino gli aspetti principali che riguardano il mondo della Security è bene fare una prima chiarezza, distinguendo due termini tra loro apparentemente simili: Cyber Security e Information Security. Per Information Security si intende l’insieme delle misure e degli strumenti finalizzati a garantire e preservare confidenzialità, integrità e disponibilità delle informazioni. La Cyber Security si focalizza invece su aspetti esclusivamente di sicurezza IT ed è definita come l’abilità di difendere il cosiddetto cyberspace da eventuali attacchi hacker. Information Security è dunque un concetto più ampio che abbraccia la sicurezza informatica nel suo complesso, facendo riferimento alla protezione dei dati in qualsiasi forma e includendo anche aspetti organizzativi e di sicurezza fisica. Inutile dire, che in un momento della storia in cui il digitale è pane quotidiano, Cyber e Information tendono a convergere in un concetto di Security in cui la sicurezza IT assume un peso sempre maggiore.

L'articolo continua nel link in basso...

OSSERVATORI.NET - VAI AL SITO

Telegram opportunità per hacker, chat sfruttate per illeciti.

TAGS WHATSAPP, CHECK POINT SOFTWARE, CYBERCRIMINALI, CLUSIT

scritta blu e nera su sfondo bianco

Telegram, l'app di messaggistica alternativa a WhatsApp al centro di uno scontro in Russia, è oramai il nuovo terreno fertile degli hacker per commettere attività illecite e sfuggire alle autorità. Lo sostiene la società di sicurezza Check Point Software Technologies che ha pubblicato uno studio. L'app è stata bloccata da Mosca perchè non concede al governo le chiavi della crittografia che danno accesso ai messaggi degli utenti. Secondo gli esperti, ad essere maggiormente utilizzati dai cybercriminali sono i gruppi di chat ospitati da Telegram, i cosiddetti 'canali'. Tra i canali clandestini scoperti dal team di ricerca quelli denominati Dark Jobs, Dark Work e Black Markets. l primo può contenere offerte di lavoro illecite contrassegnate con un codice colore: nero, ad esempio, se il lavoro offerto è pericoloso dal punto di vista legale, oppure grigio o bianco quando la pericolosità diminuisce.

L'articolo continua nel link in basso...

ANSA.IT - VAI AL SITO

Arrestata la più nota gang di cyber furti alle banche.

TAGS CARBANAK, EUROPOL, CYBERCRIMINALI, CRIPTOVALUTE, SPEAR PHISHING

una carta di credito infilzata con uncino da pesca

Avevano attaccato oltre 100 banche e istituzioni finanziarie, procurando loro complessivamente 1 miliardo di euro di perdite. Avevano addosso, da qualche anno, la polizia spagnola, l’Europol, l’Fbi, le autorità taiwanesi, bielorusse e rumene. Erano il gruppo di cybercriminali che si nascondevano dietro a Carbanak (e poi Cobalt), dal nome del software malevolo usato per infettare le reti delle banche e sottrarre loro soldi in modi diversi, che vedremo più sotto. Lo erano, perché il loro vertice - addirittura il leader, secondo il comunicato dell’Europol, l’agenzia dell’Ue di contrasto alla criminalità organizzata e al terrorismo - è stato infine individuato. In particolare, quello che è considerato il capo dell’organizzazione è stato arrestato ad Alicante, Spagna, il 6 marzo (anche se la notizia dell’operazione di polizia è stata divulgata solo poche ore fa dall’Europol e dal ministro dell’Interno spagnolo, Juan Ignacio Zoido).

L'articolo continua nel link in basso...

LASTAMPA.IT - VAI AL SITO

Pubblicita'/Promozione

Pubblicita'/Promozione